Pubblicato da & pubblicato in Eventi.

Sant Medir - Chiesa di BarcellonaLa festa di Sant Medir è una delle celebrazioni più popolari di Barcellona. Grazie infatti alla sua particolare tradizione di lanciare oltre 60 tonnellate di caramelle sulla folla da carrozze trainate da cavalli, la festa més dolça richiama centinaia di persone sulle strade che cercano di accaparrarsi più dolci possibili aiutandosi anche con secchi, buste e ombrelli.

Come è nata questa tradizione? La leggenda narra che ai tempi in cui la Catalogna era sotto il dominio romano – nel 303 d.C. – e l’Imperatore Diocleziano perseguitava i cristiani, un contadino di nome Medir, mentre stava piantando dei fagioli, incontrò un vescovo, Sever, che stava scappando dalla città per paura di essere catturato e torturato per la sua religione. Sever raccontò a Medir la sua triste storia avvertendolo però che se i romani fossero venuti a fargli delle domande, lui non avrebbe dovuto mentire per aiutarlo. Non era passato molto tempo da quando il vescovo aveva ripreso la sua strada a che le guardie interrogarono il contadino, chiedendogli se avesse visto l’uomo in fuga. Medir non mentì ed immediatamente i fagioli piantati cominciarono a crescere diventando piante enormi. I romani, però, non furono impressionati dal miracolo e arrestarono il contadino. Poco dopo trovarono anche il vescovo ed uccisero entrambi gli uomini. Dopo la sua morte Medir venne fatto santo e nominato patrono degli agricoltori.

Passano dei secoli. Siamo nel 1830, quando un fornaio molto malato, Josep Vidal i Granés, fa un voto al Santo promettendogli un pellegrinaggio all’anno alla sua cappella se questi lo avesse fatto guarire. Il fornaio si riprende e da allora per onorare la sua promessa e celebrare la sua guarigione, ogni marzo si reca sui monti di Collserola – dove si trova la cappella – annunciando il suo passaggio con dei tamburi e lanciando dolci ai passanti. Anno dopo anno sempre più persone si sono unite al fornaio fino a che l’evento ha raggiunto le dimensione attuali.

Ad oggi ci sono 30 colles, gruppi di quartiere, che si incamminano in memoria di Josep e Sant Medir. Ogni 3 marzo, nel quartiere di Gràcia parte la processione a cavallo verso il santuario accompagnata da festanti bambini che “lottano” per le caramelle. La sfilata si ferma a mezzogiorno per celebrare la messa e poi riprendere fino ai Jardinets de Gracia dove si conclude la giornata con uno spettacolo di fuochi artificiali.

Se vi trovate a Barcellona il 3 marzo e volete regalare ai vostri bambini una giornata di colori e divertimento non potete assolutamente perdervi la festa di Sant Medir, la festa più dolce di Barcellona!