Pubblicato da & pubblicato in Itinerari.

duomo siracusa siciliaDai greci agli arabi in un continuo alternarsi di culture, la Sicilia oggi ci regala mille sfaccettature e tantissimi itinerari da ripercorrere, per scoprire e comprendere a pieno la ricchissima storia che la caratterizza. Se volete conoscere tutte le influenze culturali e artistiche dei popoli che l’hanno dominata e volete immergervi in tutto il fascino che soltanto questa regione riesce a suscitare in chi la visita vi consigliamo di avventurarvi in una delle 4 escursioni più belle della Sicilia.

  • Val di Noto, alla scoperta dello stile barocco – patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 2002, la Val di Noto comprende 8 capolavori del barocco: Caltagirone, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa, Catania e Scicli. Il barocco siciliano è vera e propria declinazione di questo stile, caratterizzata da decorativismo, senso scenografico e cromatico. Ogni tappa di questo particolare tour regala fortissime emozioni, grazie ai numerosi monumenti che popolano le città, alle imponenti ville e palazzi, alle piazze e alla diffusissima arte sacra.
  • Tour delle città greche – la Sicilia è la culla di una storia antichissima che ha origine nel 735 a.C. con la colonizzazione dei Greci, diffusori di una cultura fatta di arte e tradizioni, che ancora oggi riesce a stupire. La storia greca di questa regione nasce con la fondazione di Messina (Zankle), per poi spostarsi verso Taormina (Tauromenion), Siracusa (Siracusai), Catania (Katané), Agrigento (Akragas), Termini Imerese (Himera) e tantissime altre città. Visitare questi posti è come fare un viaggio indietro nel tempo, ritrovandosi a contatto con gli antichi templi, teatri e siti archeologici che rievocano un clima surreale e magico.
  • Parchi Letterari – i parchi letterari siciliani attraversano tutta la regione e ci permettono di scoprire i luoghi che hanno ispirato alcuni dei più grandi scrittori italiani. Il Parco Letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa comprende un vasto territorio che va da Palermo a Santa Margherita di Belice, luoghi in cui è ambientata la sua opera più famosa, “Il Gattopardo”. La casa natale dell’illustre Luigi Pirandello, oggi diventata un museo, è il centro del parco a lui dedicato, che tocca moltissime località di Agrigento. Tra gli altri Parchi da visitare troviamo poi quelli dedicati a Leonardo Sciascia, nei pressi di Caltanissetta, a Salvatore Quasimodo, che parte da Modica, a Giovanni Verga, in provincia di Catania e a Elio Vittorini, in provincia di Siracusa.
  • valle dei templi siciliaSiti Archeologici – sono 12 gli scrigni che racchiudono e rappresentano la storia che ha dominato la Sicilia: Morgantina, Monte Jato, Villa del Casale, Cava Ispica, Selinunte, Heraclea Minoa, Akrai, Siracusa, la Villa Romana di Terme Vigilatore, Mothia, Pantalica e la Valle dei Templi. Ognuna di queste piccole perle dell’antichità merita una visita approfondita, per rivivere e comprendere l’alternanza di culture che hanno fatto della Sicilia una delle più belle e caratteristiche terre dell’Italia.

Per raggiungere quest’affascinante terra dai mille volti ricordiamo che i traghetti Grandi Navi Veloci collegano i porti di Palermo e Termini Imerese a Genova, Civitavecchia, Napoli e Livorno.