Pubblicato da & pubblicato in Itinerari.

cucina catalana barcellonaSono moltissime le ragioni che ci spingono a visitare la Spagna, e in particolare Barcellona: si tratta di una terra di tradizioni centenarie che trasuda arte a ogni angolo di strada. L’anima antica di questi luoghi si affianca a quella più moderna che si scatena con la movida notturna nei mille locali del centro o sulle spiagge, dove divertimento e relax sono alla portata di tutti. Barcellona però è considerata una città all’avanguardia anche per quanto riguarda la gastronomia. A questo successo hanno contribuito molteplici fattori: la qualità delle materie prime, la grande varietà della cucina mediterranea ma soprattutto la solida tradizione della cucina catalana.

La tradizione gastronomica catalana deve il suo successo alla possibilità della regione di abbracciare mare, pianura e montagna; da qui nasce una cucina originale e variegata, definita mar y montaña dai catalani stessi. Questo incrocio sapiente di sapori e odori delle più antiche ricette si unisce a riflessi provenienti dalle regioni vicine come la Francia, importando così la delicatezza unica della cucina provenzale. mercato barcellonaLa Catalogna resta, quindi, una delle più importanti regioni gastronomiche del paese e del panorama internazionale. La cucina di questa zona si basa principalmente su prodotti della terra, che variano insieme alle stagioni. I grandi protagonisti della “cucina di mercato” (poiché i piatti si scelgono in base ai prodotti disponibili nel mercato) sono l’olio d’oliva, le erbe aromatiche e la frutta, ma anche pesce, carne e verdure. Il mercato per eccellenza di Barcellona è La Boqueria, enorme esposizione di alimenti e prelibatezze frequentato non solo da turisti, ma anche da cittadini e da grandi chef, che scelgono proprio qui gli ingredienti che andranno a comporre le loro gustose ricette.

Tra le ricette più caratteristiche troviamo le tapas e in particolare il pa amb tomaquet: si tratta di una bruschetta di pane, insaporita con aglio, olio e pomodoro, che può essere accompagnata da prodotti di mare, prosciutto o peperoni, a seconda dei gusti o della fantasia di chi la prepara.
Tra i piatti di mare troviamo anche la Zarzuela, piatto estremamente elaborato ispirato a un’opera lirica e l’Arroz a banda, che combina riso e pesce. Se invece si è amanti della carne, sono da provare la Butifarra, il Chorizo, il Salchichón Sendra Cular e il Jamon (prosciutto di montagna), da abbinare a formaggi locali o verdure (che sono anche la base di molti antipasti).

Ad accompagnare queste prelibatezze possiamo scegliere tra una discreta varietà di vini e bevande: la orxata e la “bibita dei poveri” sono analcoliche e sono rispettivamente a base di succo di chufa e di arancia, anice e zucchero. Tra gli alcolici troviamo la birra (cerveza in bottiglia o caña alla spina), il Vermuth al grifo, il Cava, lo champagne catalano, e molti vini d’origine (Priorat, Penedes e Alella) che sono sinonimo di qualità, come ad esempio il Moscatel.

Grandi Navi Veloci mette a disposizione i propri traghetti per Barcellona durante tutto l’anno, scopri tutte le offerte e pianifica il tuo tour gastronomico della Spagna.