Pubblicato da & pubblicato in Itinerari.

vacanze pasqua 2015Manca ormai poco alle prossime feste di Pasqua ed è il momento giusto per pensare a una piccola vacanza. Quest’anno, con la festività che cade il 5 aprile, possiamo cogliere l’occasione di anticipare la stagione balneare organizzando un viaggio in Sicilia, dove le temperature sempre gradevoli vi permetteranno di passare qualche giorno di relax all’aria aperta e i più temerari potranno fare il primo bagno del 2015!

Prima di cominciare a parlare delle bellezze che l’isola offre vi ricordiamo che per visitare al meglio la Sicilia l’ideale sarebbe l’auto, che potete imbarcare con voi sul traghetto, o, in alternativa, si può viaggiare con i mezzi pubblici.

Il nostro viaggio comincia a Palermo, capoluogo siciliano, che saprà regalarvi il meglio di storia, architettura, mare e cibo in un connubio unico. Qui potrete ammirare la Cattedrale, un autentico mix di stili artistici, al cui interno troverete anche le tombe di alcuni sovrani normanni, oltre alla Chiesa della Martorana, al Teatro Politeama e il celebre Teatro Massimo.

Per una meta più “popolare” e colorata vi potete dirigere verso i mercati rionali. Tra questi vi consigliamo di visitare quelli di Ballarò, nei pressi della stazione centrale, e Vucciria, nella zona della Martorana.

Da Palermo potrete raggiungere anche la piccola isola di Ustica, emersa da un grande vulcano sottomarino spento.
Spostandovi, a soli 8 km dal capoluogo siciliano, trovate la bellissima cittadina di Monreale, dove si trova il famoso Duomo dedicato alla Vergine Maria.

Proseguite verso Trapani, famosa per le sue saline, diffuse lungo tutto il territorio. Se ne avete possibilità, cercate di visitarle verso il tramonto, quando il sole riflettendo sull’acqua delle saline, uno spettacolo naturale imparagonabile.

Se avete l’opportunità di passare ancora qualche giorno in Sicilia, potete continuare le vostre vacanze pasquali dirigendovi verso la zona sud-ovest della Sicilia, in direzione Agrigento. Qui il tempo sembra essersi fermato ai tempi della mitologia. Sarà sufficiente raggiungere la città per poter ammirare e visitare la celebre Valle dei Templi, accreditata dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità.

A prescindere dai giorni che avrete a disposizione per visitare la Sicilia, oltre alle principali attrazioni turistiche, ciò che sicuramente non potrete perdervi sono i paesaggi incantevoli di cui l’isola è ricca, fermatevi nei piccoli paesini di periferia, dove potrete gustare i veri piatti tipici della cucina siciliana, lasciatevi trasportare dalla magia del luogo e per concludere non vi resta che festeggiare la vostra Pasqua con un bicchiere di vino Nero d’Avola!