Condizioni Generali di Trasporto Passeggeri

Edizione 04/2016

CONDIZIONI GENERALI PER IL TRASPORTO DEI PASSEGGERI, LORO BAGAGLIO E VEICOLI AL SEGUITO.

Definizione ………………………………………………………………………………..

Art. 1. Validità……………………………………………………………………………

Art. 2. Prezzo ………………………………………………………… .…

Art. 3. Sistemazione ……………………………………………..…………………………

Art. 4. Presentazione per l’imbarco …………………………………………………… …

Art. 5. Mancata partenza …………………………………………………………………

Art. 6. Recesso e rimborso ………………………………………………………………

Art. 7. Variazioni ………………………………………………………………………….

Art. 8. Anticipi/ritardi di partenza o arrivi – soppressione di partenze -
modifiche di itinerario ……………………………………………………………...

Art. 9. Imbarco e sbarco veicoli ……………………………………………………………

Art. 10 . Norme da osservarsi da parte del passeggero ………………………………………………

Art. 11. Trasporto di minori non accompagnati……………………………………………

Art. 12. Condizioni sanitarie del passeggero ………………………………………………

Art. 13 Passeggeri con necessità di assistenza particolare …………………………………

Art. 14. Esplosivi, infiammabili e materie pericolose ……………………………………..

Art. 15. Armi ………………………………………………………………………….........

Art. 16. Bagaglio …………………………………………………………………………...

Art. 17. Perdita e/o avaria del bagaglio e degli effetti personali o del veicolo …………….

Art. 18. Animali da compagnia…………………………………………………………………….……

Art. 19. Informazioni sui Passeggeri ……………………………………………………….

Art. 20. Legge applicabile e Foro competente ………………………….……..……………

Le Condizioni Generali di Trasporto Passeggeri sono pubblicate sul sito www.gnv.it

L’acquisto del biglietto comporta da parte del Passeggero l’accettazione incondizionata a tutti gli effetti di legge delle seguenti condizioni generali di trasporto passeggeri (CGTP).

Definizioni:

• Con il termine “Passeggero” si intende ogni persona trasportata in base al biglietto di passaggio emesso dal vettore e/o dalle agenzie a ciò autorizzate. Con il termine “vettore” e/o “Società” si intende la Grandi Navi Veloci S.p.A.

• ”Oggetto” del contratto è la prestazione di trasporto come disciplinata dagli artt. 396 e seguenti del Codice della Navigazione. Il vettore si impegna a trasportare il passeggero e il veicolo al seguito alle seguenti condizioni che prima dell’acquisto e/o della prenotazione del biglietto di passaggio il Passeggero si impegna ad esaminare e ad osservare integralmente.

• Il servizio di trasporto marittimo è riferito alla tratta indicata sul titolo di viaggio comprensiva della sistemazione a bordo e dell’eventuale veicolo al seguito.

• Non costituiscono parte del contratto gli eventuali servizi accessori erogati dal vettore marittimo.

• Con il termine “vettore marittimo” si intende il vettore contrattuale ed il vettore effettivo. La nave utilizzata per il trasporto può far parte della flotta GNV o di altro vettore effettivo.

• “Passeggero Disabile o “Passeggero con Mobilità Ridotta” è qualsiasi passeggero la cui mobilità nell’utilizzo di un mezzo di trasporto è ridotta a seguito di una disabilità fisica (sensoriale o motoria) mentale o psicologica, menomazione, o qualsiasi altra causa di disabilità o menomazione, permanente o temporanea, la cui condizione richieda un’assistenza particolare e l’adattamento dei servizi ai passeggeri presenti sulla nave quale conseguenza di tale disabilità.

Art. 1. VALIDITÀ: il biglietto è personale, non è cedibile ed è valido solo per il trasporto in esso specificato. Il Passeggero è tenuto a custodire diligentemente il contratto/biglietto per giustificare il proprio diritto al viaggio e ad esibirlo a qualsiasi Ufficiale della Nave o funzionario della Società che ne facesse richiesta. Il Passeggero sfornito del biglietto deve darne immediato avviso al Comandante e/o al Commissario di Bordo. In difetto sarà tenuto al pagamento del doppio del prezzo di passaggio sino al porto di destino, fatto salvo comunque, il risarcimento dei relativi danni.

Art. 2. PREZZO: il prezzo indicato nel biglietto è quello della tariffa del vettore in vigore alla data dell’emissione dello stesso. La tariffa non è fissa ed è soggetta a variazioni in diminuzione o aumento. Gli sconti e le riduzioni particolari non hanno effetto retroattivo su biglietti già emessi.

Le tariffe “nativi/residenti” non sono presenti su tutte le partenze e sistemazioni. I preventivi non confermano il prezzo e non garantiscono i posti sulla nave.
Sono a carico del Passeggero le tasse e diritti di imbarco e sbarco, bollo, eccetera, ove dovuti, così come riepilogati sul titolo di viaggio.

2.1 Qualora il Passeggero acquisti il proprio titolo di viaggio attraverso il canale web “ACQUISTO ON LINE” il contratto di trasporto si intenderà perfezionato soltanto una volta che il sistema di prenotazione avrà comunicato il numero di riferimento prenotazione e numero del biglietto (la mancata ricezione dell’Internet Ticket non pregiudica l’emissione del ticket già confermato a video).

2.2 Salvo ove diversamente specificato, nel prezzo indicato nel biglietto non è compresa la somministrazione di vitto a bordo, che rimane a carico del Passeggero.

Pacchetti pasti prepagati (a tariffa speciale) possono essere acquistati: 1) in fase di prenotazione del biglietto 2) presso la reception di bordo prima della partenza nave.

La tipologia e la composizione del pacchetto varia a seconda della linea e dell’operativo nave.

Si invita a consultare il nostro sito www.gnv.it per ulteriori dettagli e informazioni.

Per eventuali annullamenti e/o cancellazioni si rimanda all’articolo 6 delle Condizioni Generali di Trasporto Passeggeri (CGTP) in vigore.

2.3 In caso di prenotazione ed emissione di biglietto da parte di Passeggero che abbia necessità di ricevere relativa fattura elettronica intestata a ente della Pubblica Amministrazione, è fatto obbligo al Passeggero di richiedere al momento della prenotazione l'emissione di fattura elettronica, indicando i dettagli del soggetto in capo al quale intestare il documento contabile, quali (i) denominazione, (ii) Codice Fiscale/Partita IVA, (iii) Codice IPA, (iv) Codice identificativo di Gare (CIG), (v) Codice unico di Progetto (CUP), (vi) indicazione della eventuale Adesione al cosiddetto "split payment" e (vii) indicazione dell'indirizzo e-mail PEC. Per il Passeggero che abbia esigenza di ricevere fattura elettronica per il biglietto da acquistare è disponibile il servizio Contact Center GNV tel. +39 010 2094591. In difetto della suddetta comunicazione il Vettore marittimo non potrà provvedere alla fatturazione elettronica e non sarà passibile di reclamo alcuno.

Art. 3. SISTEMAZIONE: Il Passeggero occuperà il posto indicato nel biglietto e in mancanza quello che gli verrà indicato dal Comandante o dal Commissario di Bordo. La Compagnia, in caso di oggettiva necessità, ha la facoltà di destinare il Passeggero a un posto diverso. Nel caso che il posto assegnato fosse di tipo superiore, non verrà richiesta differenza di tariffa, mentre se il nuovo posto fosse di tipo inferiore, verrà corrisposta al Passeggero la differenza pagata in più, fatta salva la facoltà da parte del Passeggero di risolvere il contratto ai sensi di legge.

3.1 .1 Le sistemazioni (cabine e poltrone) dovranno essere liberate anticipatamente rispetto all'orario di arrivo nave, per consentire che le operazioni di sbarco si svolgano in sicurezza.
Le modalità e i tempi di rilascio delle sistemazioni, così come le indicazioni dei punti di ritrovo presso le aree comuni, saranno annunciati dal Comando Nave.

3.1.2 Nel caso in cui i Passeggeri con ridotte capacità motorie avessero necessità di una cabina speciale per disabili dovranno darne tempestiva comunicazione alla Compagnia, la quale, per garantire al Passeggero Disabile ed al Passeggero con Mobilità Ridotta il comfort e la sicurezza per l’intera durata del viaggio, dovrà valutare l’effettiva disponibilità delle stesse, poiché tali sistemazioni sono, infatti disponibili in numero limitato.
Il Passeggero Disabile ed il Passeggero con Mobilità Ridotta, a tal fine potranno prenotare una cabina speciale disabili contattando il numero telefonico +39 010/20 94 591.

Art.4. PRESENTAZIONE PER L’IMBARCO: (i) viaggi nazionali e comunitari - l’orario stabilito per il check-in è di due ore prima dell’orario previsto di partenza della nave per i Passeggeri con veicoli al seguito, mentre per i Passeggeri senza veicoli al seguito è di un’ora; (ii) viaggi extra -Schengen - l’orario stabilito per il check-in è di quattro ore prima dell’orario previsto di partenza della nave per i Passeggeri con e senza veicoli al seguito.
Il Passeggero che abbia effettuato il check-in dovrà restare nell’area di imbarco.
4.1.1 I Passeggeri con ridotte capacità motorie in occasione dell’imbarco e durante l’attesa in piazzale, suggeriamo accendano le quattro frecce per consentire ai nostri addetti di individuarli per così prestare l’assistenza di cui necessitano. Verranno date indicazioni inoltre dove parcheggiare l'autovettura presso il ponte Garage per raggiungere più comodamente gli ascensori.

Art. 5 MANCATA PARTENZA Il Passeggero che non si presenti nel tempo sopra indicato per il check-in, o che comunque non salga a bordo della nave prevista ed indicata sulla carta di imbarco non ha diritto al rimborso, neppure parziale, del prezzo pagato e deve anzi completare il pagamento del prezzo di passaggio se non lo avesse pagato per intero.
Nessun rimborso sarà riconosciuto, inoltre, nei seguenti casi: (i) negato imbarco per motivi di sicurezza, ancorché il Passeggero si presenti entro gli orari sopra indicati; (ii) se il Passeggero sia in possesso di documentazione non idonea per lo sbarco al porto di destino; (iii) se il Passeggero dopo aver effettuato il check-in non si presenti in tempo utile per l’imbarco; (iv) se il passeggero non è indicato nei nominativi del biglietto.

Art. 6. RECESSO E RIMBORSO: i recessi devono essere comunicati dal Passeggero alla Società direttamente o tramite l'Agenzia di viaggio nei sotto riportati termini di tempo e con applicazione delle seguenti penali: dall'atto della prenotazione fino a 20 giorni prima della partenza 20%; da 19 giorni fino a 4 giorni prima della partenza 25%; da 3 giorni fino a 2 ore prima della partenza 50%.
Le suddette trattenute si applicano sul totale delle tariffe Passeggeri, veicoli prenotati e relative addizionali e tasse. La data e l'ora della cancellazione devono essere annotate sul biglietto dalla Società o dall'Agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto. Il calcolo dei termini decorre dal giorno successivo alla data di annullamento ed include la data di partenza. Nessun rimborso spetta a chi cancella/annulla meno di due ore prima della prevista partenza, a chi non si presenti nel tempo stabilito per l'imbarco senza avere dato preventiva comunicazione alla Società della ricorrenza di una delle circostanze previste dall'art. 400 Cod. Nav. In caso di annullamento di biglietto già modificato verrà applicata la penale più onerosa valutata in base alla data di effettuazione delle modifiche. Non è prevista la possibilità di cancellazione parziale del biglietto, pertanto l’annullamento è da intendersi riferito all’intero titolo di viaggio.
Si consiglia al Passeggero di stipulare una polizza assicurativa a copertura delle sopracitate penalità per cancellazioni.
I biglietti emessi con codice tariffa promozionale sono rimborsabili e modificabili.
Il Passeggero che non fruisca del viaggio acquistato ha diritto di richiedere il rimborso dei “diritti” di porto, inoltrando richiesta scritta, a mezzo raccomandata a. r., al Vettore contrattuale presso la sede di Genova – via Balleydier, 7 cap 16149.

Art. 7. VARIAZIONI: In caso di variazioni del biglietto si dovrà corrispondere un diritto fisso pari a Euro 25,00 (venticinque euro e zero centesimi) ed adeguamento tasse e bunker surcharge, ovvero l'importo che sarà preventivamente fissato e pubblicato ed eventuali differenze tariffarie se la modifica comporta una tariffa maggiore rispetto a quella originaria.
I biglietti emessi a tariffa speciale di andata e ritorno (A/R) potranno essere modificati solo contemporaneamente con l’addebito dei diritti fissi su entrambi i biglietti. Non sono consentite variazioni a check-in in corso. Per tutti i biglietti emessi a condizioni particolari e/o speciali, non è consentita alcuna variazione. Qualsiasi variazione del biglietto emesso non dà diritto a rimborso, mentre è dovuto il pagamento della differenza tra il biglietto oggetto di variazione se la modifica comporta una sistemazione e/o un prezzo maggiore.

Art. 8. ANTICIPI/RITARDI DI PARTENZA O DI ARRIVI - SOPPRESSIONI DI PARTENZE -
MODIFICHE DI ITINERARIO: il Passeggero è tenuto ad accertarsi, prima della partenza, che non siano intervenute variazioni relative all’orario riportato sul biglietto. La Società, per i casi previsti dal Codice della Navigazione e per i casi di oggettiva necessità e/o forza maggiore, ha la facoltà di sopprimere la partenza annunciata, di aggiungere o di omettere scali; di far iniziare il viaggio da un porto diverso da quello stabilito, di destinare la nave ad altra linea, di anticipare o ritardare la data di partenza, di sostituire la nave che effettuerà il trasporto.
Qualora il Passeggero venisse riprotetto su viaggio operato da latro vettore e con titolo di viaggio emesso da quest’ultimo, il trasporto sarà disciplinato secondo le CGTP del vettore effettivo.

8.1 In caso di ritardo alla partenza al Passeggero sono comunque garantiti i diritti e le assistenze previsti dagli artt.16, 17 e 18 del Regolamento UE n.1177/2010, fatte salve le esenzioni di cui all’art.20 del medesimo Regolamento.

8.2 In caso di ritardo all’arrivo al porto di destino al Passeggero sono comunque garantiti i diritti e le assistenze previsti dagli artt.16, 17 e 18 del Regolamento UE n.1177/2010, fatte salve le esenzioni di cui all’art. 20 del medesimo Regolamento:

• compensazione economica pari al 25 % del prezzo del biglietto per un ritardo di almeno:
i. due (2) ore in un servizio regolare di durata compresa tra quattro e otto ore;
ii. tre (3) ore in un servizio regolare di durata compresa tra otto e ventiquattro ore;
iii. sei (6) ore in un servizio regolare superiore a ventiquattro ore.

• Se il ritardo supera il doppio del tempo sopra indicato, la compensazione economica è pari al 50 % del prezzo del biglietto

8.3 In caso di cancellazione di un viaggio, o di un ritardo esteso, i passeggeri hanno diritto a rinfreschi e pasti in ragionevole relazione al loro tempo di attesa. Tali disposizioni sono applicabili in relazione alla durata del ritardo previsto ed alla distanza dal porto di destinazione. Inoltre, il vettore effettivo provvederà alla sistemazione in hotel (o sistemazione a bordo di nave ormeggiata) se necessario, come anche al trasporto dal porto al luogo di sistemazione. I passeggeri verranno informati dal vettore delle predisposizioni in relazione all’ottenimento di rinfreschi, trasporto e sistemazione in hotel (o a bordo di altra nave).

8.4 Il Comandante, per i casi previsti dal Codice della Navigazione e per i casi di oggettiva necessità e/o forza maggiore, ha piena facoltà di procedere senza pilota, di rimorchiare ed assistere altre navi in qualsiasi circostanza, di deviare dalla rotta ordinaria in qualsiasi direzione, per qualsiasi distanza e qualsiasi scopo riconducibile ai suoi doveri di Comandante, così come previsto dal Codice della Navigazione e dalle Convenzioni Internazionali, e in tal senso di toccare sia prima che dopo la partenza qualunque porto o porti che si trovino o meno sull’itinerario della nave, anche se in direzione contraria o oltre l’usuale rotta, sia retrocedendo che avanzando in qualsiasi ordine a qualsiasi scopo, una o più volte, di trasferire il Passeggero e il veicolo su qualsiasi altra nave o mezzo di trasporto, appartenenti o meno alla Società, diretti al porto di destinazione.

8.5 Il vettore declina ogni responsabilità per i danni causati al Passeggero dal ritardo o dalla mancata esecuzione del trasporto qualora l’evento derivi da caso fortuito, forza maggiore, condizioni meteo-marine avverse, scioperi e guasti tecnici costituenti forza maggiore o altre cause ad esso non imputabili e comunque in ottemperanza al disposto degli articoli 402, 403, 404 e 408 del Codice della Navigazione ed al Regolamento UE n.1177/2010.

8.6 Per presentare un reclamo relativo a disagi, ritardi e/o cancellazioni viaggio, o una richiesta di compensazione il Cliente potrà contattare Grandi Navi Veloci online all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.."> .oppure all'indirizzo di posta certificata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . In alternativa, i richiedenti possono scrivere a Grandi Navi Veloci SpA, Customer Care, via Balleydier, 7 - 16149 Genova (Italia) o via fax al n° fax 00390105509302. La persona che presenta la richiesta deve essere uno dei passeggeri. I richiedenti devono fornire il loro nome ed i dati di contatto, il numero di biglietto ed i dettagli del viaggio interessato. Le richieste di compensazione possono esclusivamente riguardare le persone indicate nella prenotazione stessa.

8.6.1 I reclami al carico, veicoli al seguito e infortuni dei passeggeri sono gestiti dal Dipartimento Legale, Contenzioso & Assicurazioni al quale gli interessati potranno scrivere all’indirizzo Grandi Navi Veloci SpA, Dipartimento Legale, Contenzioso & Assicurazioni , via Balleydier, 7 - 16149 Genova (Italia) o inviati via fax al n° fax +39 010 5509336.

Si informano inoltre i signori Passeggeri che ogni Stato Membro ha designato uno o più organismi responsabili dell’esecuzione del Regolamento 1177/2010 (sito http://www.autorita-trasporti.it /)

8.7 I diritti del Passeggero in relazione ad un ritardo e/o per richiesta di compensazione decadono se non vengono esercitati e presentati all’ufficio Customer Care del vettore entro due mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio. Per qualsiasi reclamo in relazione alla possibilità di esercitare i diritti spettanti al Passeggero è disponibile l’ufficio Customer Care attraverso l’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., o al n° di fax +39 010 5509302.

Art. 9. IMBARCO E SBARCO VEICOLI: i veicoli saranno chiamati all’imbarco nell’ordine che sarà disposto dal Comandante della nave e/o dai suoi ausiliari e preposti. Le operazioni di imbarco dei veicoli, compresa la loro sistemazione nel posto assegnato a bordo (ciascun veicolo deve essere parcheggiato con il freno a mano tirato e la marcia innestata), le operazioni di sbarco nonché l’eventuale trasferimento del veicolo dal posto di parcheggio alla nave e/o l’eventuale trasferimento del veicolo dalla nave al posto di parcheggio sono sempre effettuati a cura, rischio e responsabilità esclusivi del Passeggero, salvo eventuali ipotesi di comprovato difetto dello stato dei luoghi/nave. Il Passeggero rimane inoltre esclusivamente responsabile di eventuali danni al proprio veicolo, alle merci e ai bagagli ivi contenuti, alla propria persona nonché alle persone presenti sul veicolo. Il Passeggero è inoltre esclusivamente responsabile di eventuali danni arrecati a terzi, loro veicoli, merci e bagagli (salvo quanto disposto dall’Art.412 Cod. Nav.).

In fase di imbarco/sbarco i soli conducenti avranno accesso al garage; gli altri passeggeri dovranno salire a bordo e sbarcare dagli appositi accessi pedonali. In caso di inottemperanza la Compagnia non accetta responsabilità per eventuali danni a cose o persone .
Il veicolo, comprensivo di eventuale rimorchio e/o roulotte, con quanto ivi contenuto, è accettato dal vettore come un’unica unità di carico senza dichiarazione di valore. Pertanto eventuali responsabilità del vettore per perdita e/o danni al veicolo non potranno eccedere il limite di cui all’art. 423 del Codice della Navigazione, salvo eventuali ipotesi di responsabilità dovuta a dolo o colpa grave. Il Passeggero che intenda dichiarare il valore del veicolo al seguito dovrà formalizzarlo per iscritto prima della prenotazione; il costo del trasporto del veicolo sarà in funzione del valore dichiarato.

9.1 Il Passeggero, in fase di prenotazione dovrà dichiarare le corrette misure (fuori tutto; ad es. comprensivo di bagaglio sul tetto) , la tipologia del proprio veicolo e la targa; nel caso in cui quanto dichiarato non fosse conforme, verrà richiesto il pagamento delle relative differenze tariffarie previste e "fee" per modifica ticket. La Compagnia, si riserva di non imbarcare i veicoli non conformi a quanto dichiarato in fase di prenotazione in caso di mancanza disponibilità spazi garage nave adeguati.

9.2 I veicoli alimentati a GPL devono essere segnalati al momento dell’imbarco al personale. Saranno parcheggiati in una sezione ad hoc nel garage del traghetto.

Art. 10. NORME DA OSSERVARSI DA PARTE DEL PASSEGGERO: il Passeggero è tenuto ad osservare le prescrizioni delle leggi italiane e internazionali, e le Condizioni Generali di Trasporto Passeggeri (CGTP) pubblicate sul sito www.gnv.it e comunque esposte presso i punti vendita GNV, nonché le disposizioni date dal Comandante della nave.
Inoltre il Passeggero risponde direttamente verso la Società di tutte le contravvenzioni, molestie, multe e spese alle quali, per fatto suo, la Società sia assoggettata dalle autorità portuali, doganali, sanitarie e/o da qualsiasi altra autorità di qualsiasi paese. In caso di emergenza i Passeggeri dovranno mettersi a disposizione del Comandante e degli Ufficiali e dovranno eseguire disciplinatamente gli ordini e le prescrizioni che riceveranno.
Quanto sopra, fermo restando che la GNV si riserva di denunciare il passeggero che si sia reso responsabile dei succitati comportamenti qualora gli stessi integrino ipotesi di illecito penale o disciplinare, secondo la normativa applicabile.

10.1. Il passeggero si obbliga, altresì, al rispetto delle disposizioni del Vettore marittimo che vietano il fumo nei locali interni della nave opportunamente segnalati.

10.2 I Passeggeri sono tenuti, a proprie cura, spese e responsabilità a verificare, prima dell’imbarco, l’idoneità dei propri documenti di identità e quelli relativi ad eventuali veicoli al seguito, presso le Autorità di Polizia preposte, al fine di accertare che i medesimi siano idonei per l’entrata nel paese di sbarco e in corso di validità. La compagnia non rimborserà quei Passeggeri non autorizzati dalla Polizia di frontiera ad imbarcare o a sbarcare, in quanto trovati con documenti non idonei all’espatrio; la compagnia si riserva il diritto di rivalersi nei confronti del Passeggero per eventuali costi e/o sanzioni che dovesse ricevere in conseguenza delle suddette circostanze.

10.3 Il Passeggero risponde di tutti i danni, comunque causati da lui o da persone o animali sottoposti alla sua custodia, agli arredi nave, alle sue pertinenze ed accessori, alle sue attrezzature, oltre che ad altri Passeggeri, al personale dipendente del Vettore o agli ausiliari di quest’ultimo.

10.4 Qualora il passeggero a bordo pregiudichi la sicurezza del viaggio, disturbi altri passeggeri e l'equipaggio o si comporti comunque in modo da arrecare loro disagio, crei intralcio all'equipaggio nello svolgimento delle sue mansioni, non osservi le disposizioni del Capitano della nave e dei di lui preposti in tema di corretto comportamento a bordo o di rispetto delle procedure; esso potrà essere assoggettato alle misure necessarie per impedire o limitare tale comportamento, ivi comprese eventuali misure coercitive nei limiti delle previsioni di legge, nonché allo sbarco o al rifiuto della prosecuzione del trasporto.

10.5 Grandi Navi Veloci si riserva la facoltà di non imbarcare sulle proprie navi chi avesse adottato in precedenti occasioni/viaggi condotte in violazione alle disposizioni del paragrafo 10.4 delle Condizioni Generali di Trasporto Passeggeri (CGTP) in vigore.

Art 11 TRASPORTO DEI MINORI NON ACCOMPAGNATI I Passeggeri di età inferiore ai 14 anni non possono viaggiare soli. Devono essere costantemente sorvegliati dai genitori e/o adulti che ne hanno la custodia e non possono circolare sulla nave senza essere accompagnati. In nessun caso il Vettore sarà responsabile per danni occorsi a minori in violazione di quanto sopra. Ricordiamo che qualora il minore viaggiasse accompagnato da un solo genitore, per l’espatrio è richiesta l’autorizzazione scritta d’assenso dell’altro genitore e/o del tutore legale affidatario.

11.1 Passeggeri minorenni di età compresa tra i 14 anni ed i 18 anni, possono viaggiare soli, a condizione di essere in possesso di un’autorizzazione scritta dell’esercente la potestà genitoriale che manlevi il Vettore di ogni responsabilità.

Art. 12 CONDIZIONI SANITARIE DEL PASSEGGERO: Il Comandante ha facoltà di rifiutare il passaggio a chiunque si trovi, a suo giudizio e della Società stessa, in condizioni fisiche o psichiche, tali da essere ritenuto non idoneo a viaggiare e/o a chiunque risulti, sotto effetto di sostanze stupefacenti, allucinogeni, alcool, malattia o infermità, e la cui condizione possa rappresentare un pericolo per se stessi o per la sicurezza degli altri Passeggeri. In tutti i su riferiti casi il Passeggero non avrà diritto al risarcimento di danni e sarà a sua volta responsabile per danni arrecati alla nave, a tutte le sue dotazioni e equipaggiamenti, a terzi nonché a cose di terzi.

L’accettazione del Passeggero a bordo da parte della Società non dovrà essere considerata come rinuncia a qualsiasi suo diritto a far valere in seguito le sue riserve sulle condizioni del Passeggero sia che queste fossero conosciute o meno dalla Società al momento dell’imbarco e/o partenza della nave.

12.1 Nel caso in cui il Comandante, anche su indicazione del Medico di bordo reputi che, per qualsiasi motivata ragione, la presenza a bordo del Passeggero metta o possa mettere a rischio la sicurezza sua o degli altri Passeggeri avrà la facoltà di ordinare il suo sbarco in qualsiasi porto. E anche per tale previsione il Passeggero non avrà titolo per richiedere alla Società e/o al Vettore alcun indennizzo e/o risarcimento del danno per le decisioni assunte dal Comandante.

Art.13 PASSEGGERI CON NECESSITA' DI ASSISTENZA PARTICOLARE
Il trasporto di Passeggeri a mobilità ridotta, disabili, ammalati o altre persone che richiedono un'assistenza particolare (per esempio passeggeri necessitanti di erogatore ossigeno e bombola al seguito) deve essere comunicato, con l'invio della documentazione che ne attesti il diritto, almeno 48 ore prima della prevista partenza al vettore via telefono contattando il Contact Center GNV al numero +39 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..-">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..- per particolari casi la richiesta deve essere inoltrata almeno 5 giorni lavorativi prima della partenza, non essendo la nave dotata di personale e/o strutture tali da poter offrire servizi individuali sostitutivi , di assistenza , di cura o simili ai Passeggeri .

L’eventuale assistenza offerta a bordo ai passeggeri che abbiano particolari necessità è prestata a titolo gratuito. I passeggeri che utilizzino carrozzine o altri supporti per la mobilità dovranno portarli con sé. I dispositivi presenti a bordo saranno offerti fino a esaurimento della disponibilità degli stessi previa compilazione di apposito modulo.

13.1. DONNE IN GRAVIDANZA: La passeggera che sa di essere in stato di gravidanza è tenuta a darne informativa al Comando nave prima dell’imbarco.
In condizioni di gestazione senza complicazioni, concluso il 6° mese di gravidanza, è necessario che la Passeggera si doti di certificato medico che attesti l’idoneità ad affrontare il viaggio per mare, da presentare all’ufficiale della nave che ne facesse richiesta, e inoltre dovrà compilare l’apposita manleva scaricabile dal sito www.gnv.it, o presso gli uffici biglietteria GNV, o contattando il Contact Center di Grandi Navi Veloci al numero +39 010.2094591. Per gli altri casi la Passeggera incinta dovrà essere munita di certificato medico che autorizzi il viaggio indipendentemente dal mese di gravidanza. Resta ferma, comunque, la discrezionalità del Comandante di cui all’art.12 sopra.

Art. 14 ESPLOSIVI, INFIAMMABILI E MATERIE PERICOLOSE: è severamente proibito al Passeggero di includere nel bagaglio o nelle cose di sua proprietà sistemate a bordo dei veicoli residui industriali o sostanze esplosive e/o infiammabili o altrimenti pericolose per la sicurezza della nave, del carico oppure per l’incolumità degli altri Passeggeri e dei membri dell’equipaggio.
Nel caso di violazione accertata a tale divieto il Comandante è autorizzato a sequestrare o distruggere tali sostanze senza che il Passeggero possa pretendere alcuna indennità. Il Passeggero inoltre sarà tenuto responsabile delle conseguenze derivanti dall’infrazione del presente divieto.

14.1 E’ severamente vietata l’accensione su tutta la nave di fornelletti a gas od elettrici, ferri da stiro e di tutti gli strumenti che possano avere una fiamma libera. I trasgressori saranno passibili di una penale pari al 50% del prezzo del biglietto, da pagare prima dello sbarco.

Art. 15. ARMI: i Passeggeri all’atto dell’imbarco hanno l’obbligo di consegnare in custodia al Comandante tutte le armi bianche e/o da fuoco in loro possesso.
In caso di inosservanza i contravventori saranno passibili di confisca delle armi e di deferimento all’Autorità Giudiziaria competente.

Art. 16. BAGAGLIO: il bagaglio non consegnato al vettore deve contenere esclusivamente effetti di uso personale del Passeggero. Tutti gli oggetti di valore, gioielli, denaro contante, traveller’s cheques, etc. possono essere depositati nelle apposite cassette di sicurezza della nave o, in loro mancanza, consegnati in busta chiusa e sigillata al Commissario di Bordo che rilascerà ricevuta di tale busta senza controllarne il contenuto. Ove venga accertato che nel bagaglio non consegnato al vettore sono contenuti oggetti non di uso personale, il Passeggero dovrà corrispondere il triplo della tariffa per il trasporto degli oggetti stessi oltre al risarcimento dell’eventuale danno. Resta in ogni caso convenuto che anche per i bagagli e gli oggetti non consegnati al vettore la responsabilità del vettore stesso è limitata alla cifra massima risultante dalla eventuale dichiarazione scritta di valore rilasciata dal Passeggero, sempre che questi abbia corrisposto il maggior nolo. Diversamente si applicherà il limite dell’art. 412 del Codice della Navigazione.

16.1 Sono ammessi come bagaglio a mano in franchigia unicamente due colli contenenti effetti personali (solo vestiario). Il bagaglio a mano in eccedenza potrà essere stivato in un container pagando Euro 9,00 a pezzo sulle linee da e per la Tunisia.

16.2 Il bagaglio in eccedenza (masserizie usate, elettrodomestici usati, mobili usati etc.) non trasportato sul tetto dell'auto al momento dell'imbarco, potrà essere stivato in un container messo a disposizione dalla compagnia pagando Euro 29 a pezzo sulle linee da e per la Tunisia.
Non è consentito importare dalla Tunisia e/o Marocco elettrodomestici non conformi alle direttive CEE.

Art. 17. PERDITA E/O AVARIA DEL BAGAGLIO E DEGLI EFFETTI PERSONALI O DEL VEICOLO: la perdita e/o avaria del bagaglio e degli altri effetti personali o del veicolo al seguito del Passeggero devono essere fatte constatare dal Passeggero al Comando della nave ovvero agli agenti e/o agli Ufficiali della Società nel porto di sbarco - a pena di decadenza - al momento della riconsegna se trattasi di perdita o avaria apparenti ovvero entro tre giorni dalla riconsegna se trattasi di perdita o avaria non apparenti. Per i bagagli e gli oggetti non consegnati dal Passeggero al vettore quest’ultimo non è responsabile della perdita e/o delle avarie se non quando il Passeggero provi che le stesse siano state determinate da causa imputabile al vettore stesso. Comunque il vettore non risponde di danni e/o avarie imputabili ad atti vandalici e/o dolosi di terzi.

17.1 Il vettore ha istituito un servizio “lost & found” (oggetti smarriti) contattabile a mezzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o via fax al n° +39 010 5509302

Art. 18. ANIMALI DA COMPAGNIA: il trasporto di animali da compagnia di taglia piccola (gatti, cani, etc come definiti dal Reg. UE 576/2013 – All. I Parte A.) al seguito dei Passeggeri è consentito a condizione che siano muniti di certificato di buona salute, siano condotti con guinzaglio e museruola e che sia stato acquistato il relativo biglietto di passaggio. Come disposto dal Reg. UE 576/2013 Art. 5 gli animali da compagnia (delle specie elencate nell’All. I Parte A) possono accompagnare il proprietario o persona da questi autorizzata in numero non superiore a 5
Al fine di rispettare le normative igienico-sanitarie, gli animali da compagnia, quando accettati dalla Società, dovranno viaggiare o nelle cabine dedicate (numero massimo consentito è di 2 animali a cabina) oppure nel canile o gattile. La persona che viaggia con animale da compagnia è tenuta a presentare il documento di identificazione previsto per qualunque trasporto a carattere non commerciale.
Il Passeggero che fruisce della cabina “amici a quattro zampe” è responsabile della condotta dell’animale per tutta la durata del viaggio. E’ vietata la permanenza degli animali nelle aree comuni; per consentire agli animali di passeggiare è disponibile un'area esterna, nella quale dovranno essere condotti con guinzaglio e museruola. A parziale deroga di quanto sopra è consentito l’accesso nei locali nave ai cani guida in servizio di accompagnamento del Passeggero non-vedente e dei cani della Protezione Civile muniti di idonea certificazione ed in servizio. I Passeggeri sono responsabili per qualsiasi eventuale danno provocato alle cose o a terzi dai loro animali. Il vettore declina qualsiasi responsabilità per eventuale sequestro o soppressione degli animali da parte delle Autorità Sanitarie del porto di sbarco/imbarco, nonché per danni ad animali, per fuga, perdita o morte degli stessi verificatesi durante il trasporto o durante l’imbarco e lo sbarco, salvo comprovate ipotesi di dolo e/o colpa imputabili al vettore. Il Passeggero è comunque sempre tenuto ad un comportamento idoneo e diligente al fine di evitare e/o prevenire tali problematiche.

Art. 19. INFORMAZIONI SUI PASSEGGERI – All’imbarco i passeggeri sono tenuti a segnalare loro eventuali necessità di assistenza o cure particolari di cui all’art 13.

19.1 I Passeggeri sono altresì tenuti a comunicare già in fase di prenotazione le proprie generalità intese quali: cognome, e nome per esteso (in ottemperanza al D.M. 83/T 20/6/2007 del Ministero dei Trasporti), sesso, categoria di età (infante, bambino, adulto). E’ fatto obbligo al Passeggero comunicare eventuali cambiamenti dei dati personali se diversi tra il momento della prenotazione e il momento dell’imbarco. I dati personali sono raccolti ai sensi del Decreto Legge nr.251 del 13.10.1999 a recepimento della Direttiva CEE 98/41 del 18.06.1998, alle normative relative all’applicazione del codice ISPS sulle norme antiterroristiche, oltre che in ottemperanza a quanto disposto dal Decreto Legislativo nr.196/2003.

19.2 In fase di prenotazione verrà richiesto al Passeggero di indicare un proprio recapito telefonico cellulare. Eventuali cancellazioni e/o variazioni verranno comunicate al passeggero tramite il numero telefonico fornito all'atto della prenotazione (anche via SMS o e-mail). GNV non è responsabile per impossibilità di contatto telefonico in caso di mancanza di numero, numero irraggiungibile, numero errato.

19.3 Il vettore ha facoltà di utilizzare i dati personali forniti dal Passeggero, incluse le informazioni che riguardano gli acquisti allo scopo di:

•fare una prenotazione e/o emettere un biglietto;
•fornire il trasporto ed i servizi connessi;
•contabilità, fatturazione, revisione;
•verificare e controllare le carte di credito ed altre carte di pagamento;
•avvisi informativi attinenti al viaggio acquistato (ad esempio in caso di modifiche di orario e/o cancellazioni)
•controlli per l'immigrazione;
•finalità di controllo, sicurezza, sanitarie, amministrative e legali;
•analisi statistiche;
•sviluppare e fornire servizi;
•attività di marketing e ricerche di mercato (che saranno poste in essere soltanto con il consenso del Passeggero o per le quali il vettore darà al medesimo la facoltà di esserne esclusi).

Il Passeggero, esclusivamente per gli scopi sopra indicati, autorizza il vettore ad utilizzare e, ove necessario, trasmettere, i dati personali forniti a:

•società collegate al vettore;
•vettori ed altre società che forniscano il trasporto o servizi connessi;
•agli agenti portuali e commerciali del vettore
•Stati ed enti pubblici;

19.4. Per i Passeggeri Disabili e per i Passeggeri con Mobilità Ridotta, la Società, qualora lo ritenesse strettamente necessario può richiedere che questi siano accompagnati da un accompagnatore durante il viaggio in grado di fornire loro adeguata assistenza, e quest’ultimo in tali casi potrà fruire della gratuità del costo del biglietto.

Art.20. LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE: il contratto di trasporto Passeggeri, loro bagaglio e veicoli al seguito è regolato dal Codice della Navigazione, dal Regolamento (UE) n.1177/2010, dal Regolamento SOLAS ed interpretato in conformità alla legge italiana. Per qualsiasi controversia avente origine dall’interpretazione e/o esecuzione del contratto di trasporto sarà esclusivamente competente il Foro, a scelta della parte attrice, del luogo di residenza o sede del convenuto. Nel caso di Passeggero residente in Italia che rivesta la qualifica di consumatore ai sensi della normativa italiana vigente, sarà esclusivamente competente il foro di residenza o domicilio elettivo dello stesso.

 

Scarica le Condizioni Generali [Pdf]

Scarica l'Informativa sui Rimborsi in caso di ritardo. [Pdf]